Nessuna immagine impostata

Una memoria “selettiva”: il Decennio francese nelle petizioni al parlamento nazionale delle Due Sicilie del 1820-21

SKU: 9920210203
Autore:
Marino Dario
Estratto Rivista

Rivista Europea di Studi Napoleonici 2/2020

"Rivista europea di Studi Napoleonici e dell'età delle restaurazioni"
Vai alla rivista >>>

Issn
1590-4911
Array
49,99 €

PDFStampaEmail

La rivoluzione costituzionale del 1820-21 a Napoli inaugurò uno spazio di intensa partecipazione dei cittadini alla vita dello Stato. Tra le pratiche della cittadinanza, un posto di assoluto rilievo è rappresentato dalle petizioni inviate dai cittadini al Parlamento nazionale. In questi scritti, le interpretazioni del Decennio francese risultano uno “sfondo” essenziale per fornire giustificazione alle aspettative politiche del presente. Emerge, quindi, una memoria “selettiva” di quell’epoca che non smette mai di condizionare i progetti di rigenerazione costituzionale del Regno.

In 1820-21, the constitutional revolution in Naples gave a platform for the proactive participation of citizens in the life of the State. One of the most significant practical aspects of this performance of citizenship was the sending of petitions to the National Parliament. Contained within these petitions were a range of interpretations of the so-called Decennio Francese which formed the political “background” and provided the justification for the people’s political expectations at that time. A “selective” historical memory of that period then emerges that conditions the subsequent projects for the constitutional regeneration of the Kingdom of the Two Sicilies

E-Book: Formato PDF Scaricabile

9920210203.pdf
Nr. Pagine
21
Formato
PDF