NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Immigrazione e integrazione in Austria. Il difficile equilibrio tra esigenze economiche e istanze identitarie
SKU: 75181561826
Pin Andrea
26,99 €

Nr. Pagine:
27
Formato:
PDF

L’attuale deriva dell’Austria, sensibilmente contraria all’immigrazione e all’islam, ha radici molto profonde. L’atteggiamento scettico, se non ostile, all’accoglienza degli stranieri, unito a forti prese di posizione relative alla loro integrazione, si fonda su alcuni elementi caratterizzanti la società politica e la cultura austriaca, che si sono riflessi in congegni costituzionali sempre più restii all’immigrazione. L’Austria vive dalla fine del preesistente Impero un’inesausta ricerca della propria identità e subisce da quasi settant’anni un’immigrazione che non è in grado di controllare. Questi fattori critici, aggravatisi con l’eliminazione delle frontiere intraeuropee e la crisi economica, hanno esacerbato la reazione della società nazionale e innescato processi politici di stampo neoisolazionistico, soprattutto in alcuni Laender.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved