I diritti delle persone sottoposte al regime detentivo previsto dall’art. 41 bis e la doverosa tutela della loro salute
SKU: 9920262007
Coletta Gianpiero
35,99 €

Nr. Pagine
18
Estratto Rivista

Rassegna di diritto pubblico europeo 2/2020

Formato
PDF
Issn
1722-7119

Nel 1992 il legislatore ha introdotto nel nostro ordinamento un regime detentivo speciale per interrompere i collegamenti tra la persona reclusa e l’organizzazione criminale di appartenenza. La disciplina di tale regime è stata più volte revisionata e la Corte costituzionale è stata chiamata, in diverse occasioni, a pronunciarsi sulla legittimità delle misure previste dal secondo comma dell’art. 41 bis. Nel presente contributo ci si sofferma sull’evoluzione normativa in materia, sulla necessità di garantire i diritti fondamentali dell’individuo anche ai reclusi in 41 bis e sulla doverosa tutela della salute di tutti i detenuti.

In 1992 the legislator introduced a special prison regime into our legal system to break the links between the prisoner and the criminal organization to which he belongs. The discipline of this regime has been revised several times and the Constitutional Court has been called on several occasions to rule on the legitimacy of the measures provided for in the second paragraph of art. 41 bis. In this contribution we focus on the regulatory evolution in this matter, on the need to guarantee the fundamental rights of the individual also to prisoners in 41 bis and on the due protection of the health of all prisoners.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Privacy Policy