NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Ruolo dell’autonomia negoziale nell’evoluzione dei rapporti fra ordinamento statale e fenomeno sportivo
SKU: 9912272012
Berti De Marinis Giovanni
27,99 €

Nr. Pagine:
27
Formato:
PDF

Prendendo spunto da un lodo arbitrale del TNAS del 23 luglio 2011 e dalla sentenza della Cassazione penale n. 21301 del 11 marzo 2011, il lavoro ricostruisce i rapporti sussistenti fra sistema sportivo ed ordinamento statale. L’autonomia riservata al settore sportivo, infatti, aveva spinto qualche Autore a considerare lo stesso quale un ordinamento totalmente separato ed autonomo rispetto a quello statale. Lo scritto, dopo aver analizzato le diverse tesi circa i rapporti fra i due sistemi, evidenzia come la complessa organizzazione sportiva debba essere qualificata quale formazione sociale di tipo privatistico a cui i singoli sportivi decidono di aderire attraverso un atto di volontà. Sulla scorta di tali considerazioni si afferma che il potere normativo e disciplinare riservato agli organismi sportivi trova la sua fonte giuridica nell’autonomia negoziale riservata a qualunque organizzazione di diritto privato e, come tale, deve essere sottoposto ad un controllo di liceità e meritevolezza da parte dell’ordinamento statale.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved