Luci e ombre sul possibile recepimento dei danni punitivi nell’ordinamento giuridico italiano
SKU: 9914205009
De Luca Federica
47,99 €

Nr. Fascicolo
2/2014
Nr. Pagine
24
Formato
PDF

La law in action mostra una rinnovata attenzione per l’istituto giuridico dei danni punitivi ed il suo possibile recepimento nel sistema domestico. In relazione si contrappongono la teoria che nega il riconoscimento della figura giuridica di matrice anglosassone, essendo contrastante con principi e regole appartenenti alla tradizione di civil law, e la teoria che reputa, invece, l’ordito giuridico nazionale maturo a recepire tale forma di risarcimento le cui dinamiche funzionali sono miste: compensativo-riparatoria e sanzionatorio-deterrente. L’indagine tenta di dimostrare che l’istituto giuridico dei punitive damages possa ingredire nell’ordinamento giuridico italiano, seppur in una prima fase in maniera mascherata, sulla scorta del modello britannico, piuttosto che di quello statunitense, troppo distante dai nostri princípi fondanti l’impianto della liability.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Privacy Policy