L’interpretazione giuridica e i suoi canoni. Una lezione agli studenti della Statale di Milano
SKU: 9914205004
Perlingieri Pietro
49,99 €

Nr. Pagine
30
Formato
PDF

Le trasformazioni del sistema ordinamentale, da chiuso a sistema aperto, decentrato e plurale nelle sue fonti interne e sovranazionali, il rispetto dell’identità culturale e costituzionale dei Paesi membri, imposta dal Trattato di Lisbona all’Unione europea e alla Corte di Giustizia, incidono sull’ermeneutica giuridica e sull’applicazione del diritto. Entrano in crisi l’argomentazione di tipo sillogistico e i canoni dettati dall’art. 12 disp. prel. c.c. La tecnica ermeneutica indicata da tale disposizione riduce l’interprete ad un automa incapace di sensibilità e cultura, legato ad una rigida interpretazione della ‘lettera’ della legge, inducendolo ad escludere dal procedimento ermeneutico il metodo storico-evolutivo, il ricorso alla logica, il metodo sistematico e quello teleologico ed assiologico. Diversamente, l’unitarietà del sistema comporta conseguenze significative: i princípi normativi, giustificativi del sistema, e l’interpretazione secondo Costituzione assumono funzione promozionale e adeguatrice, sí che l’interprete è tenuto ad individuare la normativa da applicare ricercandola nella totalità plurale delle fonti e nel rispetto della gerarchia di valori destinati ad essere bilanciati in relazione alle peculiarità del caso concreto.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Privacy Policy