Le spedizioni proseguono regolarmente -
Ordina online e ricevi i libri a casa tua

La Cassazione torna a pronunciarsi sulla perizia contrattuale e si apre alle tendenze equitative europee in materia di prescrizione
SKU: 9913405012
Massironi Michela
25,99 €

Nr. Pagine
25
Formato
PDF

La sentenza in esame, dopo aver analizzato l’effetto sospensivo che la previsione di una perizia contrattuale determina sulla decorrenza della prescrizione del diritto all’indennizzo dell’assicurato, soprattutto si segnala per alcuni profili innovativi circa il rilievo da assegnarsi alla clausola generale di buona fede. I giudici hanno, infatti, ammesso che il comportamento contrario ai canoni di correttezza e buona fede di una parte possa configurarsi come rinuncia tacita ad avvalersi della prescrizione già maturata, laddove tale condotta abbia legittimamente indotto la controparte a ritenere che non avrebbe subíto eccezione alcuna in ordine al fondamento del proprio diritto. Applicando l’istituto dell’«exceptio doli generalis» la Corte ha inteso evitare che un’interpretazione letterale delle norme codificate in materia di prescrizione conducesse ad un risultato concreto «iniquo», allineandosi alle tendenze in atto già diverso tempo nelle corti europee.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Privacy Policy