• +39 081 7645443
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ricerca Avanzata Ricerca Avanzata

Autonomia negoziale e norme inderogabili secondo il regolamento «Roma I»

SKU: 9918105009
Autore:
Zarra Giovanni
Estratto Rivista

Rassegna di diritto civile 1/2018

Vai alla Rivista

Issn
0393-182X
Array
49,99 €

PDFStampaEmail

Il presente scritto analizza la categoria delle «disposizioni alle quali non è permesso derogare convenzionalmente» a cui fa riferimento l’art. 3, comma 3, del regolamento «Roma I» come limite al principio di autonomia delle parti che ispira il diritto internazionale privato dell’Unione Europea. Dopo aver identificato quali siano le fattispecie alle quali la disposizione in esame è applicabile, l’autore spiega i motivi per i quali non è possibile procedere ad una astratta individuazione delle norme inderogabili a cui si fa riferimento ed è quindi necessario ricercare caso per caso una soluzione che bilanci gli interessi ed i valori normativi coinvolti e sia dunque basata sul criterio di ragionevolezza.

The present article analyses the category of the «provisions of law which cannot be derogated from by agreement» set forth by art. 3, par. 3, of the «Rome I» regulation as a limit to the principle of party autonomy (which inspires the entire EU private international law). After having identified the concrete situations to which the above rule is applicable, the author explains the reasons why it is not possible to proceed to an identification in abstracto of the rules which cannot be derogated as per art. 3, par. 3. For this reason, it is necessary to identify such provisions by carrying out a case-by-case analysis of the normative interests and values involved in the dispute, which shall be balanced in order to find the appropriate solution for the case at hand. This balancing technique finally turns out to be an application of the canon of reasonabless.

E-Book: Formato PDF Scaricabile

9918105009.pdf
Nr. Pagine
27
Formato
PDF