NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Interesse gestorio, rilevanza del terzo e forma del mandato
SKU: 9916205002
Bellizzi di San Lorenzo Antonio
18,99 €

Nr. Pagine:
19
Formato:
PDF
ISSN:
0393-182X

L’analisi mira a valorizzare la posizione del terzo rispetto al negozio gestorio. Se il fulcro causale del contratto di mandato è costituito dall’interesse gestorio alieno, il limite dell’eccesso di mandato ne costituisce il limite; per la realizzazione dell’interesse gestorio, sussiste la complementarietà di due obbligazioni: quella gestoria in senso stretto e quella volta a trasfondere l’utile risultato della prima al mandante (trasfusiva). Ma qual è la rilevanza della posizione del terzo rispetto al contratto di mandato? Si cerca di dare una risposta a tale questione lasciata in ombra dalle trattazioni sul tema. Una volta chiarito che la determinazione del terzo non può esser considerata oggetto di una “condizione” in senso tecnico; si distingue tra negozi gestori, in cui il terzo assume un ruolo fungibile e quelli in cui ha un ruolo infungibile per la realizzazione dell’interesse gestorio. Cosí la posizione del terzo assume rilevanza nella vexata quaestio della forma del mandato.

This analysis aims at enhancing the position of a third party in the mandate contract. The mandate contract has the purpose to manage someone else’s interest and it is limited by the scope of the mandate. To fulfill such purpose, the mandate contract triggers two complementary mandatory obligations: the obligation to manage the principal’s affairs and the obligation to transfer the results of these affairs’ management to the principal. But to what end the position of a third party may be material to the mandate contract? We try to give an answer to this question left in the shade by the legal doctrine. Provided that the free choice of the third party (to agree or not) can not be deemed as “condition” in the technical sense, it is worth to distinguish whether or not to fulfill the principal’s interest the third party’s performance is fungibile. The analysis of the third party’s position is crucial to solve the issue of the form of the mandate contract.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved