NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Lingua italiana e sentenze: un rapporto talvolta difficile
SKU: 9915368009
Bianchi D'Urso Fulvio - Cinque Giovanni
9,99 €

Nr. Pagine:
10
Estratto Rivista
Formato:
PDF

La sentenza annotata si lascia apprezzare non tanto per il merito della vicenda giudiziaria, quanto soprattutto per la peculiare ed estesa motivazione in ordine al regolamento delle spese. Gli Autori condividono questo arresto della Cassazione che, a quanto consta, fa leva per la prima volta della storia giudiziria sul cattivo uso della lingua italiana da parte dei giudici di merito per compensare le spese di giudizio.

The court’s decision that is hereby commented can be appreciated not only for its merit, but also for the peculiar and extensive motivation on the costs. The authors agree on the position of the Supreme Court that builds for the first time in courts practice on the tribunals’ misuse of the Italian language in order to compensate the trial costs.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved