• +39 081 7645443
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ricerca Avanzata Ricerca Avanzata
PDFStampaEmail

La inadeguatezza della giustizia ordinaria a rispondere alle nuove sfide di tutela lanciate dall’era digitale e dal mercato globale invita alla strutturazione di un sistema di risoluzione delle controversie adeguato al contesto della comunità virtuale. In particolare, l’eccessiva dilatazione dei tempi processuali rappresenta uno dei fattori maggiormente critici in quanto del tutto in contrasto con la velocità di internet e con tipologie di conflitto che per loro natura impongono una decisione immediata. A fronte del “fallimento del processo” emerge l’utilità del ricorso ai sistemi ADR e ODR in termini di speditezza della procedura, semplificazione dei riti e maggiore accessibilità per gli utenti. Si abbraccia, dunque, una prospettiva pragmatica di completamento e affinamento del sistema di tutela dei diritti ove dalla mera differenziazione dei riti processuali si giunge alla differenziazione delle sedi di tutela, anche fuori dal processo. A tal fine, appare necessario superare le resistenze culturali nei confronti di modalità innovative di gestione dei conflitti nella direzione di una convivenza virtuosa tra processo e metodi alternativi che dovrebbero divenire complementari e coordinarsi sinergicamente per assicurare il massimo di utilità a quanti chiedono giustizia.

The inadequacy of ordinary justice in answering the new challenges of protection given by the digital era and the global market invites to a creation of a system to solve the controversies appropriate to the virtual community context. In particular, the excessive time of the trials represents one of the most critical factors because totally in contrast with the quickness of the Internet and with the types of conflicts which, because of their nature, require an immediate decision. Against “the failure of the trial”, comes the necessity of using systems ADR and ODR, because of the quickness of the procedure, simplification of rites and of a major accessibility for the users. Therefore, it embraces a pragmatic prospective of completion and improving the system of protection of rights, where from the simple differentiation of the legal procedures, it arrives to a differentiation of the seats of protection, also outside the trial. To this end, it seems necessary to go behind the cultural resistances towards the new methods of managing conflicts in the direction of a better coexistence between the trial and the alternative methods which should become complementary and synergistically coordinated to assure the maximum utility to those requesting justice.

E-Book: Formato PDF Scaricabile

9915168004.pdf
Nr. Pagine
22
Formato
PDF