Una lettura assiologicamente orientata dell’art. 12 bis, l. 1° dicembre 1970, n. 898, in tema di attribuzione della percentuale dell’indennità di fine rapporto al coniuge divorziat
SKU: 9919382009
Picaro Raffaele
23,99 €

Nr. Pagine
24
Estratto Rivista

Il Foro napoletano 3/2019
Vai alla Rivista

Formato
PDF

La sentenza in commento ha a oggetto i margini applicativi dell’art. 12 bis, l. n. 898 del 1970, in materia di diritto del coniuge divorziato, beneficiario dell’assegno divorzile, alla percentuale del 40% del trattamento di fine rapporto spettante all’altro coniuge. Il contributo, dunque, si sofferma su talune distonie che emergono dallo sviluppo argomentativo della decisione, originando un confronto che si imbatte con i profili ricostruttivi dell’interpretazione c.d. adeguatrice e con le contraddizioni del sistema giustizia, prestando attenzione per le inquietudini dell’interprete e l’irrinunciabile funzione d’indirizzo della dottrina.

The decision concerns the regulation of the scope of art. 12 bis, l. no. 898/1970, on the right reserved to divorce spouse, who benefits from mantainance, to get the 40% of employee severance indemnities payable to the other spouse. The paper finds some dystonias in judges’ reasoning and pauses on the criterias for the interpretation of the law, with a focus on the interpereter’s concerns and scholars’ role.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Privacy Policy