NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Azione di classe e risarcimento del danno da vacanza rovinata
SKU: 9914182010
Febbrajo Tommaso
21,99 €

Nr. Pagine:
22
Estratto Rivista
Formato:
PDF

La sentenza del Tribunale di Napoli, 18 febbraio 2013, n. 2195 (M. c. Wecantour srl) è la prima in Italia ad accogliere un’azione di classe e a condannare l’impresa convenuta al risarcimento dei danni a favore dei consumatori. Il caso riguarda un gruppo di turisti, acquirenti di un pacchetto tutto compreso per un viaggio a Zanzibar, che giunti a destinazione, venivano alloggiati in strutture alberghiere prive dei servizi indicati nel depliant informativo. Il Tribunale ritiene che, con questo comportamento, il tour operator sia stato inadempiente degli obblighi contrattuali e lo condanna al risarcimento del danno non patrimoniale da vacanza rovinata a favore dei consumatori che avevano promosso l’azione e di quelli che vi avevano aderito. La decisione si segnala perché, contrariamente a quanto sostenuto da parte della dottrina, ammette la risarcibilità del danno non patrimoniale all’interno dell’azione di classe e perché attribuisce valore vincolante alle informazioni ricevute dai consumatori prima della partenza. Privi di particolare interesse sono, invece, i princípi di diritto enunciati nella sentenza sia in àmbito processuale che sostanziale, dal momento che il Tribunale fa applicazione di normative non piú in vigore.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved