NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Interpretazione del patto compromissorio e prevalenza dell’arbitrato rituale
SKU: 9915470004
Damiani Francesco Saverio
17,99 €

Nr. Pagine:
18
Formato:
PDF
ISSN:
1828-311X

L’articolo verte sul tema della risoluzione dei dubbi interpretativi del patto compromissorio relativamente all’individuazione del modello arbitrale, rituale o irrituale, prescelto dalle parti. La questione è stata oggetto di un recente intervento della Corte suprema che, rivedendo il proprio precedente orientamento, ha affermato che l’interprete, a fronte del suddetto dubbio, deve propendere per la natura rituale dell’arbitrato. L’autore evidenzia che la soluzione della questione offerta di recente dalla Cassazione era già sostenuta da tempo dalla dottrina e trova fondamento nel fatto che, da sempre, l’arbitrato rituale rappresenta il modello arbitrale principale, mentre quello irrituale ha natura eccezionale. Infine, lo scritto analizza le ricadute pratiche che potrà avere la nuova regola del favor verso l’arbitrato rituale ai fini della risoluzione della questione della natura dell’arbitrato voluto dai contraenti. La conclusione è che, nonostante la nuova regola, la questione continuerà a originare pronunce giurisprudenziali oscillanti a causa delle varie formulazioni che hanno, nella pratica, i patti compromissori.

The article focuses on the resolution of questions of interpretation of the arbitration agreement, concerning the identification of the model of arbitration, ritual or free, chosen by the parties. Recently, the Supreme Court, reviewing his earlier decision, said the interpreter, in the face of that doubt, must favor the ritual nature of arbitration. The author points out that the solution of the issue offered recently by the Supreme Court, was already supported by the doctrine and is based on the fact that, as always, the ritual arbitration is the main model of arbitration, while the free model has exceptional nature. Finally, the script examines the practical implications that will have the new rule of the favor to the ritual arbitration for the resolution of the question about the nature of arbitration wanted by the contractors. The conclusion is that, despite the new rule, the issue will continue to produce case law oscillating, because of the various formulations which have, in practice, the arbitration agreements.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved