La sospensione del processo civile per pregiudizialità: gli artt. 295 e 337, 2° comma, c.p.c.
SKU: 9915370001
Trisorio Liuzzi Giuseppe
23,99 €

Nr. Pagine
24
Formato
PDF
Issn
1828-311X

L’autore nel presente studio analizza la sospensione del processo civile ex artt. 295 e 337, 2° comma, c.p.c., criticando l’interpretazione seguita in questi ultimi anni dalla Cassazione. Secondo l’autore la sospensione necessaria del processo opera quando nel processo deve essere risolta per legge con efficacia di giudicato una questione pregiudiziale e non è possibile realizzare la trattazione simultanea delle cause e la sospensione discrezionale quando ad essere invocata è una sentenza passata in giudicato, nei cui confronti è proposta impugnazione.

The author in this paper analyzes the stay of proceeding governed by Articles 295 and 337, paragraph 2, of the c.p.c., criticizing the interpretation followed in recent years by the Supreme Court. According to the author, however, the stay of proceeding governed by Articles 295 occurs when the process must be resolved legally with res judicata a logical antecedent question and you can not achieve the simultaneous discussion of the causes; the stay of proceeding governed by Articles 337, paragraph 2, occurs when to be invoked is a final judgment, against which an appeal is brought.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Privacy Policy