NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
La condanna alla rifusione delle spese di lite e l’evoluzione del principio di soccombenza
SKU: 9914270002
Cordopatri Francesco
47,99 €

Nr. Pagine:
48
Formato:
PDF

L’A. richiama la nozione di abuso del processo, elaborata a conclusione di precedenti molteplici ricerche e contributi e secondo la quale è attività abusiva qualsiasi attività di parte o di altri partecipanti al giudizio tesa a distorcere lo scopo istituzionale dell’atto processuale o del processo. Egli intende difendere la fondatezza della predetta nozione di fronte alla diffusione crescente, soprattutto nella giurisprudenza, di altra e diversa nozione di abuso processuale, secondo cui sarebbe abusiva qualsiasi attività, della parte o del difensore, volta ad attentare alla integrità del sistema-giustizia o della amministrazione della giustizia per la via della appesantimento del carico giudiziario e, in particolare, al principio costituzionale della ragionevole durata del processo, per il medio del compimento di atti comunque diretti a dilatare i tempi tecnici.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved