NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

Si comunica che i nostri uffici resteranno chiusi
dal 1 agosto 2019 al 30 agosto 2019

Tutti gli ordini effettuati in quel periodo saranno evasi a partire dal 2 settembre 2019

Processo civile e giudicato «alla deriva»
SKU: 9913470003
Tedoldi Alberto
30,99 €

Nr. Pagine:
31
Formato:
PDF

1. Il “giusto processo” secondo una concezione “cognitivista”, e non meramente procedurale o, ancor peggio, “decisionista”. – 2. Il “giusto processo regolato dalla legge” e l’elasticità dei moduli procedurali. – 3. Le “nullità innocue” e i principii regolatori del “giusto processo”. – 4. Il feticcio della durata ragionevole del “giusto processo”. – 5. Il giudicato civile in crisi. – 6. La scomparsa della correlazione tra cognizione piena e giudicato. – 7. La crisi della cognizione piena… – 8. …e del processo civile, quale disciplina predeterminata delle forme per la tutela dei diritti.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved