NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Ancora sul controllo della motivazione in Cassazione
SKU: 99132700003
Bove Mauro
24,99 €

Nr. Pagine:
24
Formato:
PDF

Prendendo spunto dalle ultime modifiche attinenti al giudizio di cassazione, l’autore torna sul classico tema del sindacato indiretto operato dalla Corte suprema in ordine al giudizio di fatto. Egli a questo proposito distingue tra l’obbligo di motivazione in senso formale e l’obbligo di motivazione quale esigenza di fondare le affermazioni in fatto su basi giuridicamente corrette, date da un insieme di norme e principi che il legislatore impone al giudice di osservare nel suo percorso di giustificazione delle soluzioni scelte. Quindi l’autore tende a dimostrare come il potere-dovere della C.S. di sindacare il corretto uso di dette norme e principi non sia modificabile in virtù dei diversi tenori che il legislatore possa dare all’art. 360 n. 5 c.p.c., stante l’invalicabile limite emergente dall’art. 111, 7° comma, Cost., ai sensi del quale la C.S. è sempre chiamata a sindacare ogni violazione di norma di diritto.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved