NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Il lascito testamentario per la ricerca e la cura di una malattia
SKU: 9915289015
Ciatti Càimi Alessandro
9,99 €

Nr. Pagine:
7
Formato:
PDF
ISSN:
2421-2407

1. La fattispecie. – 2. Se la clausola possa essere identificata come legato di somma. – 3. La qualificazione della clausola come onere o modo. – 4. L’adempimento dell’onere. – 5. I legittimati all’azione di condanna dell’erede per l’inadempimento dell’onere. – 6. L’estinzione dell’obbligo per prescrizione.

Abstract:
Il lascito testamentario per la ricerca e la cura di una malattia si rivelava non agevole da qualificare poiché non conteneva l’indicazione dell’ente che ne doveva beneficiare ma solamente la somma necessaria per realizzare l’intento. La clausola doveva essere intesa alla stregua di un onere testamentario.
__________

The bequest for the research and treatment of a disease was hard to be qualified because it did not indicate the beneficiary but only the amount necessary to accomplish the intent. The clause should be regarded as equivalent to an obligation due by the heir (modus).

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved