NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Una vittima della nullità «intransigente» [...]
SKU: 9916189002
Grassi Ugo
25,99 €

Nr. Pagine:
26
Formato:
PDF
ISSN:
2421-2407

Una vittima della nullità «intransigente»: la donazione del rappresentante privo dei limiti ex art. 778 c.c.

Abstract:
La nullità della procura a donare è stata introdotta nell’ordinamento civile dal codice in vigore, recependo un’indicazione offerta dalla casistica ottocentesca che vide un lungo contenzioso originato proprio da una siffatta procura. L’analisi mostra che l’intervento legislativo è stato di mediocre fattura, giacché si è limitato ad estendere acriticamente quanto disposto dall’art. 631 c.c. Dopo aver ricondotto la nullità in esame nell’alveo delle nullità generali per indeterminatezza dell’oggetto, si propone di assegnare la eventuale successiva donazione alla sanzione della nullità di protezione.
__________

The nullity of the power of attorney to donate was introduced into the modern Civil Code, receiving an indication offered by the nineteenth-century protracted cases. The analysis shows the poor quality of the amendment, since it is limited to extend uncritically the rules stated under article 631 c.c. Then the Author sets this invalidity among the general nullities for the uncertainty of the subject matter and proposes to void any subsequent donation with the so-called nullity to protect.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved