NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
L’attuazione del golden power in Italia: dal potere regolamentare alla potestà regolatoria
SKU: 9914173006
Di Palma Pierluigi e Gaspari Francesco
45,99 €

Nr. Pagine:
46
Formato:
PDF

I processi di privatizzazione – che hanno riguardato non solo l’Italia, ma anche molti altri Paesi dell’Unione europea – ha determinato molteplici conseguenze sul piano regolatorio. A seguito della liberalizzazione dei mercati, gli Stati (tra i quali l’Italia) hanno adottato i provvedimenti necessari per mantenere il controllo su (e proteggere) interessi fondamentali della comunità nazionale, come la difesa e la sicurezza nazionale. In Italia, il decreto legge n. 21 del 2012 (in materia di golden powers – «poteri speciali») fu adottato per sostituire il precedente regime giuridico (golden share), che la Corte di giustizia UE e la Commissione europea hanno in più occasioni ritenuto non compatibile con la normativa dell’Unione. Il presente contributo mira ad esaminare diversi aspetti della nuova disciplina italiana in materia di golden powers, come, tra l’altro, la transizione da un rigido controllo pubblico (attuato mediante l’esercizio del potere regolamentare) a un potere regolatorio (potestà regolatoria). Inoltre, il contributo esamina l’attuazione del decreto legge n. 21 e si focalizza sul «come» e attraverso quali «strumenti» i poteri regolatori in questione (affidati al Governo italiano) possano essere esercitati al fine di permettere allo Stato il controllo sul trasferimento delle azioni e il mantenimento di una voce nell’ambito dei consigli di amministrazione delle società nel settore della difesa e sicurezza nazionale. Nell’ultima parte del lavoro, le figure dell’accountable manager o del post holder sono state indicate come modelli in grado di permettere al Governo di verificare se e in che misura una società coinvolta in una operazione economica nei settori della difesa e sicurezza nazionale rispetti il decreto legge n. 21.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved