NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Potere giuridico e atto autoritativo nel pensiero di Antonio Romano Tassone
SKU: 9914473009
Follieri Enrico
11,99 €

Nr. Pagine:
12
Formato:
PDF

Antonio Romano Tassone in più scritti ricerca le ragioni per le quali gli effetti giuridici conseguenti all’esercizio del potere amministrativo siano riconosciuti come prodotti dall’ordinamento giuridico. Egli individua tale fondamento legittimante in formule soggettive ed oggettive; le soggettive portano al rispetto e all’osservanza di una decisione per la sua provenienza da un soggetto dotato di particolare qualificazione; le oggettive fanno leva sulle caratteristiche intrinseche della decisione in quanto tale. Le due formule possono stare alla base del potere giuridico indifferentemente a seconda del momento storico e possono anche convivere nella contestualità. Antonio Romano Tassone, inoltre, prospetta la rilevanza giuridica come causa unificante dell’autorità della legge, della sentenza e del provvedimento, criticando sia la teoria della Rechtskraft (cosa giudicata) che quella della efficacia degli atti pubblici.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved