NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Interessi «forti» e interessi «deboli»: la natura degli interessi come limite alla semplificazione del procedimento amministrativo nella legge 7 agosto 1990 n. 241
SKU: 9914473001
Parisio Vera
31,99 €

Nr. Pagine:
32
Formato:
PDF

Lo scritto analizza la deroga all’applicazione di alcuni istituti di semplificazione amministrativa previsti nella l. n. 241 del 1990 qualora la protezione dell’ambiente, del paesaggio e della salute vengano contestualmente in gioco. Questi ultimi sono considerati valori forti, destinati a prevalere su quelli connessi alla semplificazione amministrativa, la quale, nel confronto diviene un valore recessivo. Le continue modifiche nel tempo della l. n. 241 del 1990 non hanno mai mutato questa impostazione in relazione agli artt. tali valori comporta delle deroghe al modello tradizionale di processo amministrativo, come avviene ad esempio nell’art. 146 c. 13 del d.lgs. n. 42 del 2004. La nuova formulazione dell’art. 97 della Costituzione impone ora di valutare l’attività amministrativa anche sotto il profilo della sua sostenibilità finanziaria e dunque non si esclude che in tempi non lontani gli interessi «forti», ossia quelli ambientali, paesaggistici ecc… nel procedimento e nel processo possano venire schiacciati dagli imperativi economici.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved