La Corte dei Conti nell’ordinamento federale svizzero
SKU: 9920373008
Genuessi Ilaria
49,99 €

Nr. Pagine
52
Estratto Rivista

Diritto e processo amministrativo 3/2020

Issn
1971-6974

Il saggio si propone di analizzare in quale maniera avvenga nell’ordinamento svizzero il controllo sulla gestione economico-finanziaria delle amministrazioni pubbliche, con particolare riferimento all’operato delle Corti dei conti presenti in un ordinamento peculiare come quello elvetico. Quest’ultimo è, infatti, caratterizzato da una complessità di fondo alla luce della natura federale che presenta, determinante sul piano dell’indagine in questione il dato di evidenza per cui l’attività di controllo sull’operato delle amministrazioni pubbliche è di fatto svolta in maniera diversa in ciascun cantone. L’indagine è condotta, in primo luogo, con riferimento all’ambito federale, laddove ruolo rilevante è ricoperto dal Controllo federale delle finanze (CDF), organo superiore di vigilanza finanziaria della Confederazione. Di seguito, si prende in esame l’esperienza dei cantoni ove già è stata istituita una Corte dei conti, dunque il Canton Ginevra ed il Canton Vaud e relative Corti dei conti. Ai fini dell’analisi in questione si dedica ampio spazio anche alla situazione del Canton Ticino, realtà ove, per le molteplici e peculiari ragioni esposte, le proposte di istituzione di una Corte dei conti nel tempo formulate non sono state accolte. Da ultimo, prima di effettuare talune osservazioni conclusive all’esito dell’indagine condotta, in ottica comparata rispetto al sistema di controllo adottato in altri Paesi, così come nell’ordinamento italiano, si effettua una comparazione con lo stesso modello della Corte dei conti europea. In conclusione, si ritiene potrebbe porsi quale soluzione auspicabile l’istituzione di una Corte dei conti federale nell’ordinamento elvetico. Ad ogni modo qualsiasi sia il modello di controllo prescelto, si pone in evidenza come l’organo preposto al controllo debba essere connotato da effettiva indipendenza rispetto agli altri poteri dello Stato, legittimità istituzionale e democratica e debba essere istituito al precipuo scopo di garantire un impiego delle finanze pubbliche razionale ed efficace.

The essay aims to analyze how the control of the economic and financial management of public administrations takes place in Swiss law, with particular reference to the work of the Court of Auditors present in a particular system such as that of Switzerland. The latter is, in fact, characterized by an evident complexity in reason of the federal nature that presents, determining on the level of the research in question the evidence that the control activity on the work of the public administrations is actually carried out. differently in each Canton. The survey is conducted, first of all, with reference to the federal sphere, where the relevant role is played by the Federal Audit Office (CDF), the Confederation’s top financial supervisory body. Below it is taken into examination the experience of the cantons where a Court of Auditors has already been set up, ie the canton of Geneva and the canton of Vaud and the related Court of Auditors. For the purposes of the analysis in question, space is also dedicated to the situation of the canton of Ticino, a reality where, for the many and peculiar reasons outlined above, the different proposals for the establishment of a Court of Auditors have not been accepted. Lastly, before making some conclusive observations on the outcome of the survey conducted, making a comparison with the control system adopted in other countries, as well as in the italian system, a comparison is made with the model of the European Court of Auditors. In conclusion, it is considered that the establishment of a Federal Court of Auditors in the Swiss legal system could be considered a desirable solution. In any case, whatever the chosen model of control, it is emphasized that the body responsible for control must be characterized by effective independence from the other powers of the State, institutional and democratic legitimacy and must be established with the specific aim of guaranteeing a rational and effective use of public finances.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Privacy Policy