• +39 081 7645443
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ricerca Avanzata Ricerca Avanzata

Lavoro in agricoltura e sfruttamento: riflessioni tra letteratura e diritto. Cultura, valorizzazione e innovazione

SKU: 9919173005
Autore:
Cipriani Giovanni - Di Noia Francesco
Estratto Rivista

Diritto e processo amministrativo 1/2019

Vai alla rivista >>>

Issn
1971-6974
Array
49,99 €

PDFStampaEmail

Il presente contributo ha ad oggetto una riflessione sul lavoro in agricoltura e, in particolare, su alcune vicende di grave sfruttamento che ne hanno caratterizzato l’evoluzione storica. Attraverso il medium letterario, se ne ripercorrono alcune tappe, prendendo le mosse dall’impiego della manodopera schiavile nelle villae rusticae dei romani e arrivando a quello dei lavoratori impiegati in periodi storici più recenti nel lavoro dei campi in alcune aree del Mezzogiorno d’Italia. A partire dalla condizione degli schiavi nel periodo romano, nel lavoro ci si interroga su quanto di quel sistema di produzione e organizzazione possa rinvenirsi nell’odierno mercato del lavoro agricolo e quali siano le analogie e le differenze tra il sistema schiavistico dei romani e quello neoschiavistico dei giorni nostri.

This paper deals with the issue of exploited workers in the agriculture. Through the analysis of the narrative plot of some literary works, the article proposes a comparison between the employment of slave labor in the villae rusticae of the ancient Romans and the model of today’s illegal employment in the areas of southern Italy, in order to highlights the main analogies and differences between the slave model of antiquity and the current one.

E-Book: Formato PDF Scaricabile

9919173005.pdf
Nr. Pagine
50