NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
L’offerta economicamente più vantaggiosa… non è sempre la migliore offerta
SKU: 9918373004
Leone Giovanni
33,99 €

Nr. Pagine:
34
Estratto Rivista

Diritto e processo amministrativo 3/2018

ISSN:
1971-6974

L’Europa contempla solo due strumenti di scelta del contraente: l’offerta economicamente più vantaggiosa e il massimo ribasso. Entrambi presuppongono una struttura amministrativa “forte” ed esperta. L’esercizio del potere tecnico discrezionale, sul quale si fonda la scelta dell’offerta economicamente più vantaggiosa, può esporsi a pesanti condizionamenti o a pratiche collusive. Esistono strumenti di scelta del contraente alternativi?

Europe has only two methods of choosing a contractor: the most economically advantageous tender and the largest discount. Both methods require a strong and experienced administrative structure. The exercise of the discretionary power technician, on which the selection of the most economically advantageous tender is based, can be exposed to heavy constraints or collusion. Contractor’s choice alternative instruments exist?

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved