NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

Si comunica che i nostri uffici resteranno chiusi
dal 1 agosto 2019 al 30 agosto 2019

Tutti gli ordini effettuati in quel periodo saranno evasi a partire dal 2 settembre 2019

Spunti di riflessione sul concetto di efficienza riferito all’attività amministrativa
SKU: 9917273007
De Siano Ambrogio
59,99 €

Nr. Pagine:
60
Estratto Rivista

Diritto e processo amministrativo 2/2017

ISSN:
1971-6974

Il saggio si propone di provare a contribuire alla ricostruzione teorica del concetto di efficienza, che, a dispetto del suo diffusissimo utilizzo sia in sede normativa che giurisprudenziale, all’occhio dello studioso continua ad apparire contenutisticamente un po’ oscuro. Sicché, dopo aver messo in evidenza le principali diversità tra l’efficienza teorizzata nel campo economico e quella riguardante la P.A., lo studio si è concentrato (soprattutto) sull’analisi della giurisprudenza, dalla quale è emerso un quadro concettuale disorientante, tanto che neppure è stato possibile ricavare con un ragionevole grado di certezza il contenuto giuridico minimo da imputare all’efficienza riferita all’attività amministrativa. L’autore, ai fini della sistemazione teorica del concetto in parola, ha così proposto di ascrivere l’efficienza nel novero delle clausole generali, la cui tecnica di integrazione valutativa è sembrata adeguata sia per consentire una sorta di actio finium regundorum riguardante il suo contenuto, sia per conferire una più corretta dimensione al ruolo dell’interprete.

The paper aims to contribute to the reconstruction of the theoretical concept of efficiency, which, despite its widespread use, both in legislation and in law case, continues to appear in its meaning somewhat obscure. After having highlighted the main differences between the economic efficiency and administrative efficiency, the study focused (especially) on the analysis of law case, which showed a conceptual confusing, to the point that it was not possible to obtain, with a reasonable certainty, the legal meaning to attribute to efficiency related administrative action. So the author proposed to insert efficiency in the group of general clauses, whose integration technique could allow to understand its meaning and to give a more correct dimension to the role of the interpreter.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved