NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Perduranti profili di incertezza in ordine alla figura dell’atto amministrativo nullo per mancanza degli elementi essenziali
SKU: 9917273003
Spasiano Mario R.
18,99 €

Nr. Pagine:
19
Estratto Rivista

Diritto e processo amministrativo 2/2017

ISSN:
1971-6974

Il contributo prende le mosse dall’analisi dell’ampio dibattito che ha caratterizzato fin dal principio l’istituto della nullità del provvedimento amministrativo nell’ordinamento italiano, soffermandosi in particolare sull’incerto rapporto con la figura giuridica dell’inesistenza, nonché sulla c.d. concezione funzionale della nullità e sulla relativa connessione tra produzione di effetti e rilevanza giuridica del fatto. L’autore evidenzia come, in tale contesto, l’evoluzione della concezione di nullità dell’atto amministrativo si riveli il frutto dell’evoluzione della stessa nozione di interesse pubblico, non più inteso quale astratto totem munito di caratteri di sacralità e inviolabilità. Nel soffermarsi, poi, sulle conseguenze derivanti dalla codificazione, all’interno della l. n. 241/1990, delle ipotesi di nullità provvedimentale, l’autore osserva come ancora oggi le maggiori criticità siano legate alla particolare figura della nullità per mancanza di uno degli elementi essenziali. Nell’esaminare i diversi profili oggetto di dibattito da parte della più recente dottrina – tutti connessi alla discussa perimetrazione degli elementi essenziali del provvedimento – l’autore pone in evidenza come il quadro di grave incertezza, derivante anche da un’impropria tendenza volta ad adattare il modello della nullità civilistica all’atto amministrativo.

The contribution begins with the analysis of the extensive discussion that characterised from the beginning the institute of invalidity of administrative act in Italian legal system, focusing in particular on the uncertain relationship with the legal concept of nonexistence, as well as on the socalled functional conception of the invalidity and on its connection between production of effects and legal significance of the fact. The author points out that, in this context, the evolution of the conception of the nullity of the administrative act is the result of the evolution of the very notion of public interest, no more understood as an abstract totem with characters of sacredness and inviolability. After examining the consequences of the codification, inside of law no 241/1990, of nullity of the measure, the author notes that still today the major critical issues are related to particular figure of invalidity for lack of one of the essential elements. After reviewing various profiles debated by the most recent legal theory – all related to the discussed context of the essential elements of administrative act – the author points out that the context of great uncertainty, arising also from improper tendency to adapt the model of the nullity of civil law to administrative act, inevitably ends to be reflected on the level of protection granted to the citizen.