La giurisdizione esclusiva dopo il Codice del processo amministrativo
SKU: 9916473002
Fabri Alessandra
49,99 €

Nr. Pagine
61
Estratto Rivista

Diritto e processo amministrativo 4/2016

Issn
1971-6974

Si esamina la perdurante “attualità” della giurisdizione esclusiva, dopo l’introduzione del Codice del processo amministrativo, in considerazione dell’ampliamento degli strumenti di tutela ammessi nella giurisdizione generale di legittimità, al punto che possa restare in quest’ultima assorbita e risultare, così, superata. L’indagine, dunque, mira a verificare la presenza di aspetti differenziali tra le due forme di giurisdizione, in ordine al modello processuale operante in presenza di diritti soggettivi, che confermino e giustifichino il mantenimento di quella esclusiva nel sistema di giustizia amministrativa. È emerso, sia sulla base delle disposizioni codicistiche, pur esigue e frammentarie, sia per opera della giurisprudenza, che nella giurisdizione esclusiva sussistono poteri cognitori, istruttori, decisori, cautelari ed anche sommari, nonché regole processuali distintivi e caratterizzanti. In questa sede giurisdizionale, infatti, la cognizione del giudice amministrativo si estende ai diritti soggettivi, è ammessa la prova testimoniale, anche in forma orale, l’adozione di sentenza costitutiva che determini essa stessa la produzione di un atto o di un effetto giuridico ex art. 2932 c.c., quindi, dei provvedimentiad essa strumentali, in sede cautelare, l’applicabilità dell’arbitrato e del procedimento per ingiunzione per i diritti soggettivi a contenuto patrimoniale. Si applica, poi, il termine di prescrizione per la proposizione dell’azione giurisdizionale ed opera il principio dell’autonomia dell’azione di condanna. Si configura, dunque, una disciplina della giurisdizione esclusiva peculiare e propria che ne fonda la presenza nell’ordinamento come giurisdizione speciale, accanto a quella generale di legittimità.

This paper examines the enduring “relevance” of exclusive jurisdiction, after the introduction of the Code of administrative procedure, in view of the extension of the remedies allowed within the general jurisdiction of legitimacy, to the point that it may remain absorbed in the latter and thus be superfluous. This analysis therefore aims to verify the presence of differential aspects between the two forms of jurisdiction as regards the procedural model that operates in the presence of subjective rights, which confirm and justify the preservation of exclusive jurisdiction in the administrative justice system. It emerges that both on the basis of the (albeit limited and fragmentary) provisions of the code, and also on the basis of case law, in exclusive jurisdiction there are judicial, instructive, adjudicatory, precautionary and also summary powers, as well as distinctive and characterizing procedural rules. In fact, in this jurisdictional context the review by the administrative court extends to subjective rights, and the following tools are allowed: testimonial evidence, including oral evidence; the adoption of a constitutive decision that leads to the production of an act or a legal effect under art. 2932 of the civil code, and thus of the measures instrumental to that decision, as a precautionary judgment; and the applicability of arbitration proceedings for an injunction relating to subjective patrimonial rights. In addition, the limitation of action for the bringing of legal proceedings is applied, as well as the principle of autonomy of action of conviction. A special discipline of exclusive jurisdiction thus emerges manifesting itself in the legal system as special jurisdiction, alongside the general jurisdiction of legitimacy.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Privacy Policy