NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.

Si comunica che i nostri uffici resteranno chiusi
dal 1 agosto 2019 al 30 agosto 2019

Tutti gli ordini effettuati in quel periodo saranno evasi a partire dal 2 settembre 2019

Il soccorso istruttorio nelle procedure ad evidenza pubblica: una comparazione con l’ordinamento francese
SKU: 9915373023
Calderaro Michele Ricciardo
40,99 €

Nr. Pagine:
41
ISSN:
1971-6974

L’articolo, attraverso una comparazione delle norme e degli orientamenti giurisprudenziali esistenti negli ordinamenti italiano e francese, si propone di studiare le principali manifestazioni del potere di soccorso istruttorio di cui sono titolari le Amministrazioni aggiudicatrici nelle procedure ad evidenza pubblica. La ricerca, condotta alla luce delle indicazioni provenienti dalle istituzioni europee e delle recenti novità normative intervenute in Italia, evidenzia una vicinanza non secondaria tra i due ordinamenti: quest’ultima sussiste sia a livello normativo, ove prevale oramai un’ottica sostanzialistica, sia nell’applicazione dell’istituto compiuta dalla giurisprudenza amministrativa, che, al contrario, limita il ricorso al soccorso istruttorio, ritenendolo applicabile soltanto con riferimento alle dichiarazioni attestanti i requisiti di partecipazione alle gare pubbliche. L’autore, alla luce dei principi fissati dalla direttiva UE 2014/24, che auspica un’apertura degli appalti pubblici alla concorrenza, e seguendo il consolidato orientamento sostanzialistico della Corte di Giustizia UE, conclude la propria analisi sottolineando la necessità di un approccio meno formalistico delle pronunzie del Consiglio di Stato italiano e francese al fine di favorire la più ampia partecipazione alle gare pubbliche.

The article, by a comparison of the laws and case-law existing in Italy and France, proposes to study the main expressions of regularization power that the contracting Authorities have in public procedures. The research, conducted on the basis of the european institutions’ indications and the italian recent normative changes, highlights an important proximity between the two legal systems: it exists both at the normative level, where prevails now a substantialist perspective, and in the application of institute made by administrative judge, which, on the contrary, limits the regularization power’s use, considering it applicable only in relation to declarations certifying the requirements for participation in public competitions. The author, on the basis of the principles established by the directive EU 2014/24, which hopes for opening up public procurements to competition, and following EU Court of Justice’s consolidated substantialist caselaw, concludes his analysis underlining the need for a less formalistic approach of the italian and french Council of State’s sentences in order to promote the widest participation in public competitions.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved