NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
L’art. 12 dello statuto ed il contraddittorio “endoprocedimentale” tributario: una questione ancora aperta
SKU: 9915290005
Perrone Antonio
47,99 €

Nr. Pagine:
48
Formato:
PDF

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, recependo gli spunti offerti dalla giurisprudenza comunitaria, hanno recentemente affermato l’immanenza del principio del contraddittorio endoprocedimentale in ambito tributario. La questione, diffusamente discussa in dottrina con opinioni non convergenti, sembrerebbe, pertanto, aver raggiunto un punto fermo. Tuttavia, con una recentissima ordinanza di rimessione, la sez. VI-tributaria della Suprema Corte ha riaperto la problematica, chiedendo alle Sezioni Unite di chiarire esattamente se vi sia e quale sia la fonte normativa di tale principio nel nostro ordinamento, se essa possa essere ravvisata nell’ultimo comma dell’art. 12 dello Statuto dei diritti del contribuente e, consequenzialmente, quale sia la portata applicativa di tale ultima norma. Tali recenti pronunce offrono quindi lo spunto per ulteriori riflessioni; segnatamente, l’interprete deve domandarsi se, anche alla luce dei criteri direttivi fissati nella recente legge delega per la riforma del sistema fiscale, sia effettivamente possibile ravvisare, nel nostro ordinamento, un fondamento normativo del principio in questione e se tale fondamento possa trovarsi all’interno dello Statuto. Qualora si risolva positivamente questa problematica, si dovranno poi analizzare le possibili conseguenze giuridiche della mancata attuazione del contraddittorio. Il presente scritto propone una possibile soluzione che individua negli articoli 10 e 12 dello Statuto la fonte del contraddittorio “anticipato” nel nostro ordinamento tributario ed una possibile soluzione circa le conseguenze giuridiche del suo mancato rispetto.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved