NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Beni culturali e agevolazioni fiscali: stato dell’arte, criticità e prospettive di riforma
SKU: 9916390001
Di Marcantonio Valentina
57,99 €

Nr. Pagine:
58
Formato:
PDF

L’obiettivo del lavoro è quello di esaminare i profili fiscali del settore dei beni culturali, individuando al contempo possibili soluzioni alle criticità evidenziate nel corso della trattazione. In linea di massima, le misure fiscali analizzate sono state suddivise in tre categorie: le misure a favore dei soggetti che effettuano liberalità, nell’ambito delle quali riveste una particolare rilevanza il c.d. Art bonus; le misure a favore di soggetti che svolgono attività a tutela dei beni culturali, nell’ambito delle quali assumono un rilievo particolare le start-up innovative e le società benefit; infine, le misure a favore dei titolari di beni culturali. A tali categorie si aggiungono le sponsorizzazioni e le norme che consentono di destinare una quota del reddito a soggetti che operano in ambito culturale. La parte conclusiva del lavoro è dedicata al crowdfunding, in relazione al quale viene messa in luce l’inidoneità del sistema normativo attualmente vigente a regolare compiutamente le conseguenze fiscali derivanti dall’impiego di strumenti tecnologici a sostegno del patrimonio culturale.

This work aims to analyze the main tax measures adopted by Italy in the cultural sector and to identify some possible solutions to the critical issues detected throughout the report. Such measures have been divided into three categories: measures in favor of those who make donations, among which the so-called Art bonus is particularly relevant; measures in favor of those who carry on activities related to the cultural sector, with particular regard to the innovative start-ups and to the benefit corporations; lastly, measures in favor of the owners of cultural goods. The work also focuses on sponsorships and on some provisions that enable taxpayers to allocate part of their income to certain actors operating in the field of culture. The final part of the work deals with some of the tax issues related to crowd-funding and highlights the need to modify the current tax system, so that the tax implications arising from the use of technologies in the cultural sector are properly regulated.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved