• +39 081 7645443
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ricerca Avanzata Ricerca Avanzata

L’art. 18 St. lav. e il pubblico impiego contrattualizzato: una normativa in cerca di certezze

SKU: 9916350007
Autore:
Calenda Carlo
Estratto Rivista

Il diritto del mercato del lavoro 3/2016

Vai alla Rivista

Issn
1590-4911
Array
49,99 €

PDFStampaEmail

Ripercorsa l’evoluzione legislativa verificatasi in materia di tutela avverso le ipotesi di licenziamento illegittimo nel settore privato, soprattutto alla luce delle recentissime riforme operate dalla l. 92/2012 e dal cd. Jobs Act (l. 183/2014 e d.lgs. 23/2015), il lavoro analizza il quadro delle posizioni assunte dalla dottrina rispetto al non facile quesito sulla immediata estensione di tale normativa anche al settore pubblico, la cui eterogeneità finisce in definitiva per intingere alla stessa diversa concezione di pubblica Amministrazione ed alla sottesa differente impostazione fra chi ritiene che, con la contrattualizzazione dei rapporti di lavoro alle dipendenze della pubblica Amministrazione si sia ormai verificata una totale equiparazione fra il settore del lavoro pubblico e quello privato e coloro che, riconosciute le peculiarità insite nella natura pubblica di questo particolare datore di lavoro, ritengono, invece, che la recente disciplina di riforma non risulti immediatamente applicabile al settore pubblico o che, sia pur nell’ambito di una tendenziale applicabilità della stessa, la riforma debba comunque essere filtrata alla luce dell’inderogabilità di molte norme che regolano il settore. Il lavoro si sofferma, altresì, sull’incertezza attualmente esistente nella giurisprudenza, compresa quella di legittimità, esaminando, infine, il novero delle possibili soluzioni attualmente prospettabili al riguardo.

Revisited developments in legislation concerning the protection against the possibility of illegitimate dismissal in the private sector, especially in light of the very recent reforms made by the law No. 92/2012 and the Jobs Act (law no. 183/2014 and Legislative Decree no. 23/2015), the paper analyzes the set of the positions taken by the doctrine compared to the difficult question on the immediate extension of this legislation also to the public sector, whose heterogeneity ends ultimately to dip the same different conception of Public Administration and the different underlying approach between those who believe that with the contractualization of labor relations in the employ of the public administration, it has now been a total equalization between the work of the public and private sectors and those who, recognized the particular nature of this particular employer, believe, instead, that the recent reform legislation isn’t immediately applicable to the public sector or which, although in the context of a trend applicability of the same, the reform must be filtered the light of the mandatory nature of many rules governing the sector. The paper focuses, also, on the uncertainty that currently exists in the jurisprudence, examining, finally, the set of possible solutions currently existing.

E-Book: Formato PDF Scaricabile

9916350007.pdf
Nr. Pagine
62
Formato
PDF