NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
L’incerta natura del termine di proponibilità dell’azione di regresso per l’indennizzo da infortunio sul lavoro
SKU: 9915250007
Ferrari Maurizio
9,99 €

Nr. Pagine:
9
Formato:
PDF
ISSN:
1590-4911

Il saggio affronta il tema dell’esercizio dell’azione di regresso da parte dell’Inail, ente gestore dell’assicurazione sociale, nei confronti del datore di lavoro, possibile nelle sole ipotesi in cui l’evento infortunistico integri gli estremi del reato perseguibile d’ufficio e sia accertata la responsabilità civile datoriale. L’autore si sofferma in particolar modo sulle problematiche relative al momento di decorrenza del termine per la proposizione di tale azione e all’incertezza in merito alla natura dello stesso, prescrizionale o decadenziale, laddove sia mancato l’accertamento del fatto – reato da parte del giudice penale.

The essay deals with the subject of the use of Inail’s recourse claim, managing institution of social insu - rance, against the employer, which is possible only when the accident is the result of an employer’s offense and were found to civil liability employers. The author tries to understand when it’s possible to propose such action, thinking about its nature, prescription or forfeiture, when there isn’t the ascertainment of the fact – crime by the criminal judge.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved