NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Contrat de génération e staffetta generazionale: così vicini… eppure così lontani
SKU: 9915250004
Degoli Maria Cristina
20,99 €

Nr. Pagine:
21
Formato:
PDF
ISSN:
1590-4911

Il lavoro di indagine mira a fornire al lettore un’analisi comparata tra gli strumenti di promozione dell’equilibrio generazionale proposti dall’Italia e dalla Francia: la staffetta generazionale, da una parte e il contrat de génération, dall’altra. L’istituto d’oltralpe è stato introdotto dalla legge n. 2013-185 del 1° marzo 2013 e successivamente modificato dalla legge Formation n. 2014-288 del 5 marzo 2014. Il contrat de génération, riferimento ideale della “staffetta generazionale”, fu concepito per facilitare l’inserimento lavorativo dei giovani e favorire l’assunzione, ovvero il mantenimento in servizio di lavoratori maturi, nonché la trasmissione delle conoscenze professionali dal lavoratore esperto al giovane lavoratore. Lo strumento, tuttavia, non sembra aver riscontrato quel successo tanto atteso dal Governo francese. Economicità e dialogo sociale sono gli elementi sui quali ha fatto leva il legislatore francese per invitare le aziende a realizzare il contrat de génération il quale prevede pesi economici e misure diverse a seconda della dimensione dell’azienda interessata. La staffetta generazionale, invece, propone lo strumento del part-time per i seniors quale incentivo per realizzare l’ingresso dei giovani nel mercato del lavoro. Contrat de génération e staffetta generazionale sono l’esempio concreto di come la soluzione a problemi simili possa essere perseguita con mezzi così diversi.

The research provides a comparison between the legal tools that Italy and French are using to balance the generational impact on employment: the Staffetta generazionale on one side and the contrat de génération on the other side. The French law introduced by the law no. 2013-185 of March 1, 2013 and subsequently amended by faw Formation no. 2014-288 of March 5, 2014. The contrat de génération, clear point of reference for the staffetta generazionale, was designed to ease the employment of young people, encourage their recruitment, foster the retention of mature workers and the transmission of professional knowledge from experienced worker to the new young hire. However, this law does not seem to have generated the success expected and long-awaited by the French government. The French legislature leveraged the financial impact and the social implications of the contrat de génération to invite companies to embrace it. In fact, this tool provides financial advantages and different employment measures to the companies in relation to the size of the business. Differently, the staffetta generazionale proposes the instrument of the parttime employment for seniors as an incentive for the young people to access the labor market. Contrat de génération and staffetta generazionale are a concrete example of how the solution to a similar problems can be pursued by very different means.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved