Le Sezioni unite enunciano: i «punitive damages» non sono incompatibili con l’ordinamento italiano
SKU: 9917293009
Venchiarutti Angelo
49,99 €

Nr. Pagine
27
Estratto Rivista

Diritto del Mercato Assicurativo e Finanziario 2/2017

Formato
PDF

Le Sezioni unite della Corte di Cassazione, con la decisione del 5 luglio 2017, n. 16601 hanno ammessa la riconoscibilità all’interno del nostro sistema di sentenze straniere comminatorie di punitive damages. Il principio enunciato dalla sentenza costituisce un revirement dell’orientamento seguito, fino a quel momento, dal Supremo collegio su quel tema. Per comprendere appieno la portata della decisione pare opportuno analizzarla anzitutto nel suo insieme e poi considerare le sue potenziali conseguenze nel nostro sistema.

The United Sections of the Italian Supreme Court, in its decision of 5 July 2017 n. 16601, recognized the possible admissibility of punitive damages in the Italian law system. The principle set out in the judgment constitutes a revirement of the Court’s previous position that refuted the recognition of foreign punitive damages decisions. Therefore, to fully understand the scope of the decision, it seems appropriate to analyze it and consider its potential consequences in the Italian law system.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Privacy Policy