• +39 081 7645443
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ricerca Avanzata Ricerca Avanzata

Smart contract e formazione del contratto: un’analisi comparatistica della nascita del vincolo giuridico

SKU: 9921299007
Autore:
Fortuna Jacopo
Estratto Rivista

Comparazione e diritto civile 2/2021

Vai alla Rivista

Issn
2037-5662
Array
49,99 €

PDFStampaEmail

Il presente lavoro affronta lo studio degli smart contract nella comparazione tra diritto italiano e diritto inglese, focalizzandosi sull’analisi della compatibilità teorica dei principi relativi alla nascita del vincolo giuridico con le peculiari caratteristiche dei protocolli informatici blockchain based. Dallo studio della formazione dell’accordo è possibile osservare che le modalità con le quali si struttura lo smart contract non sono sostanzialmente diverse dalle forme di incontro delle volontà delle parti tipiche dei contratti telematici e cibernetici per come previsti nei due ordinamenti posti in comparazione. Se ne desume che lo smart contract, pur presentando elementi innovativi rispetto al contratto tradizionale dal punto di vista dell’autoesecutività delle prestazioni contenute nel corpo del codice che lo costituisce, parrebbe non confliggere né col tradizionale principio consensualistico, tipico del civil law, né con la promessa vincolante in quanto generante affidamento nel promissario, tipica del common law.

The following work is aimed at studying smart contracts by comparing Italian law and English law, focusing on the analysis of the theoretical compatibility of the principles related to the creation of the obligations with the peculiar characteristics of blockchain-based computer protocols. The agreement formation study shows that the smart contract structure does not substantially differ from the way the wills of the parties meet, which is typical of telematic and cybernetic contracts, as provided for in the two compared systems. The work tries to show that smart contracts, while being characterised by innovative elements compared to the traditional contract in terms of the performance self-execution contained in the body of the code that constitutes it, does not seem to conflict with either the traditional consensus principle, typical of civil law, or with the binding promise as it generates trust in the promissory, which is typical of common law.

E-Book: Formato PDF Scaricabile

9921299007.pdf
Nr. Pagine
33
Formato
PDF