Le misure a sostegno del debitore civile-consumatore nelle esperienze italiana e spagnola
SKU: 9919299004
Pacileo Piervincenzo
31,99 €

Nr. Pagine
32
Estratto Rivista

Comparazione e diritto civile 2/2019

Formato
PDF
Issn
2037-5662

Il sovraindebitamento del debitore civile-consumatore rappresenta un problema sociale ed economico in continua crescita in molti Paesi membri dell’Unione Europea; il fenomeno è dilagato in modo notevole soprattutto nell’ultimo decennio e può avere effetti negativi e compromettenti per l’economia dell’intero ambito comunitario. Risolvere le crisi da sovraindebitamento, senza gravi pregiudizi per i diritti dei creditori, è necessario, innanzitutto, per iniziare a fornire risposte ad un problema che determina l’esclusione sociale di un numero crescente di famiglie, oltre a ridurre i consumi ed a generare un impoverimento complessivo della società e, al contempo, per soddisfare un’esigenza, imposta dagli obblighi stabiliti dall’Unione Europea, di offrire ai consumatori di tutti i Paesi parità di condizioni, grazie al riconoscimento reciproco delle procedure vigenti nei vari Stati, garantendo in questo modo delle certezze anche ai creditori. Il RDL 5/2017 ha esteso fino al 2020, persistendo gli «effetti conseguenti alla crisi economica e finanziaria», la moratoria volta a sospendere tutti gli sfratti in danno di soggetti particolarmente vulnerabili quali i debitori civili-consumatori sottoposti ad ipoteca e privi di risorse; tale norma, oltre a confermare il rientro nell’ambito applicativo oggettivo di tale misura, eccezionale e temporanea, di qualsiasi procedura esecutiva immobiliare, sia giudiziaria che extragiudiziale, con cui il creditore sottopone a pignoramento la residenza abituale della suddetta categoria di persone fisiche, ne estende, meritoriamente quello soggettivo, riconoscendo il beneficio della moratoria de quo anche alle famiglie con minori di età, monoparentali, vittime di violenze di genere o disabilità, che si aggiungono a quelle con membri oltre 60 anni di età, afflitti da disoccupazione, dipendenza o malattia grave o disabilità superiore al 33%, onde evitare un dramma sociale. Tuttavia, il principio di matrice spagnola di unitarietà di informazione della riforma nel suo triplice aspetto procedimentale, oggettivo e soggettivo, espressione dell’esigenza di assoggettare il debitore civile-consumatore alla procedura concorsuale, indipendentemente dall’eventuale sua qualificazione imprenditoriale, non è stato recepito dall’ordinamento italiano; nel nostro Paese, a fronte della devastante crisi finanziaria ed economica dell’ultimo decennio che ha duramente colpito il debitore civile, permane la dicotomia procedimentale, a seconda dello status (imprenditoriale o meno) del medesimo.

The over-indebtedness of the civil debtor-consumer represents a growing social and economic problem in many member countries of the European Union; the phenomenon has spread considerably, especially in the last decade and may have negative and damaging effects for the economy of the whole E.U. Solving over-indebtedness crises, without serious prejudice to creditors’ rights, is necessary, first of all, to begin to provide answers to a problem that leads to the social exclusion of an increasing number of households, in addition to reducing consumption and generating an overall impoverishment of society and, at the same time, to satisfy a need, imposed by the obligations established by the European Union, to offer consumers in all countries a level playing field, mutual recognition of the procedures in force in the various Member States, thus ensuring certainty for creditors. Spanish RDL 5/2017 extended until 2020, continuing the «effects of the economic and financial crisis», the moratorium to suspend all evictions of particularly vulnerable persons such as civil debtors-consumers who are being mortgaged and lack resources. This rule confirms that in the objective field of this measure, which is exceptional and temporary, falls any judicial or extrajudicial real estate enforcement procedure, by which the creditor foreclosures the habitual residence of that category of natural persons; moreover, it meritoriously extends the subjective field, recognising the benefit of the moratorium de quo also to families with minors, single parents, victims of gender-based violence or disability, in addition to those with members over 60 years of age, suffering from unemployment, dependency or serious illness or disability of more than 33%, in order to avoid a social tragedy. However, the Spanish principle of unitary information of the reform in its threefold aspect procedural, objective and subjective, expression of the need to subject the civil debtor-consumer in the bankruptcy procedure, regardless of his entrepreneurial qualification, has not been transposed into Italian law; in our country, in front of the devastating financial and economic crisis of the last decade that has hit the civil debtor hard, the procedural dichotomy remains, depending on the status (entrepreneurial or not) of the same.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Privacy Policy