La tutela dell’origine dei prodotti agro-alimentari
SKU: 9919299005
Di Costanzo Lucia
26,99 €

Nr. Pagine
27
Estratto Rivista

Comparazione e diritto civile 2/2019

Formato
PDF
Issn
2037-5662

L’Unione Europea ha riconosciuto la necessità di dare protezione ai segni distintivi aventi per oggetto le Indicazioni Geografiche di origine dei prodotti, elaborando un quadro normativo che garantisce il controllo di qualità e ne permette il facile riconoscimento da parte dei consumatori, anche non esperti. Tali segni si pongono a salvaguardia del rispetto delle caratteristiche del territorio e dell’ambiente, inteso come combinazione tra fattori naturali e fattore umano, espressione diretta della cultura e della capacità dell’uomo di saper sviluppare processi produttivi. Contraddistinguere sul mercato i prodotti agro-alimentari, soprattutto se si passa da una dimensione territoriale di riferimento a una dimensione esterna e globale, è impresa ardua. In tal senso, è auspicabile una estensione, anche oltre i confini europei, della protezione assicurata alle Indicazioni Geografiche nel comparto alimentare, ossia alla esistenza di un «criterio di collegamento» fra un prodotto e/o il suo processo produttivo e un territorio. Infatti essa, se da un lato, coinvolge il corretto funzionamento del mercato e della lealtà dei rapporti commerciali; dall’altro, stimolerebbe una maggiore sensibilità e attenzione al valore aggiunto del prodotto agroalimentare, quando esso trae dal territorio la propria specificità qualitativa.

The European Union has acknowledged the need to give protection to the distinctive signs that relate to the Geographical Indications of origin of products, developing a regulatory framework that guarantees quality control and that is easy to recognize by consumers, even non-experts. These signs serve to safeguard respect for the characteristics of the territory and the environment, seen as a combination of natural factors and the human factor, a direct expression of man’s culture and ability to work production processes. Labelling the foodstuffs on the market is a difficult task, especially if you move from one regional dimension reference to an external and global dimension. In this reguard, it is desirable to extend – even beyond the European limits – the protection provided to geographical indications in the food sector, that is to the existence of a «territorial linkage» between a product and/or its production process. Indeed, on the one hand, it involves the proper functioning of the market and the loyalty of commercial relations; on the other hand, it would stimulate greater sensitivity and attention to the added value of the food product, when it draws from the territory its qualitative specificity.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Privacy Policy