NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Contratto di dignità della persona e ambiente civile. Riflessioni sul divieto di discriminazione nei rapporti contrattuali
SKU: 87150311522
Carapezza Figlia Gabriele
24,99 €

Nr. Pagine:
35
Formato:
PDF

Sommario:

1. Le discriminazioni contrattuali nella pluralistica società dei consumi. Indispensabilità di un intervento di etero-regolamentazione del mercato.

2. Progressiva affermazione della non discriminazione quale principio del diritto italo-europeo dei contratti.

3. Nozione normativa di discriminazione contrattuale e àmbiti applicativi del divieto. Estensione alle discriminazioni indirette ed esigenza di giustificazione dell’effetto di diseguaglianza.

4. Procedimenti di formazione del contratto e graduazione dell’incidenza della proibizione di discriminare: il problema degli scambi individuali.

5. Eguaglianza quale fondamento assiologico del divieto di discriminazione e struttura del giudizio.

6. Imputazione oggettiva dell’illecito discriminatorio.

7. Regime probatorio e configurazione di una presunzione legale relativa.

8. Diversificazione delle tecniche di tutela e scelta del «giusto rimedio» civile.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved