• +39 081 7645443
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ricerca Avanzata Ricerca Avanzata
PDFStampaEmail
Il rapporto tra libertà ed eguaglianza è da sempre un rapporto problematico e conflittuale, che all’interno della tradizione liberale – in particolare tra le file dei liberali conservatori – non è stato mai completamente accettato. La libertà e l’eguaglianza, questa è la loro tesi, sono due valori tra loro incompatibili ed opposti: se avanza il secondo, retrocede, e presto muore, il primo. Ma è davvero così? Oppure la libertà e l’eguaglianza sono legati da un rapporto di reciproca interdipendenza, che li rende – se concepiti in un certo modo – entrambi complementari per il raggiungimento dell’autonomia individuale? Sono queste le domande alle quali si è cercato di dare una risposta in questo breve saggio. Liberalismo; Libertà; Eguaglianza; Diritti sociali; Mobilità sociale

The relation between liberty and equality has always been a problematic and conflicting relation, which within the liberal tradition – in particular among the ranks of the liberal Conservatives – has never been completely accepted. According to their doctrine, liberty and equality are mutually opposed and incompatible values: if the equality advances, the liberty retreats and dies soon. But is it really true? Or on the contrary, are the liberty and equality bound in a relation of mutual interdependence, which makes them – if conceived in a certain way – both complementary to the achievement of individual autonomy? This paper tries to provide an answer to these questions. Liberalism; Liberty; Equality; Social rights; Social mobility
E-Book: Formato PDF Scaricabile

9915125003.pdf
Nr. Pagine
28
Formato
PDF