Dati biometrici e tutela della privacy tra divergenze giuridiche ed esigenze di unificazione
SKU: 9919179031
Fontanarosa Fiore
37,99 €

Nr. Pagine
38
Estratto Rivista

Annuario di Diritto Comparato 2019

Formato
PDF

I sistemi di identificazione biometrica, utilizzati al fine di riconoscere le persone, si stanno diffondendo sempre di più. Il trattamento dei dati biometrici comporta diversi problemi di natura giuridica involgendo, in primis, la questione della tutela della privacy. L’obiettivo del presente scritto è quello di analizzare il fenomeno della biometria, sia a livello nazionale, che a livello comunitario, mediante lo studio dei principali atti normativi emanati in materia di protezione dei dati personali quali, ad esempio, il regolamento comunitario n. 679/2016. L’indagine riguarderà, non soltanto l’ordinamento giuridico italiano, bensì pure quelli facenti parte dell’Unione europea e metterà in evidenza notevoli divergenze giuridiche in materia di utilizzo dei dati biometrici, poiché alcuni Stati considerano i dati biometrici quali dati sensibili, mentre altri Stati li considerano quali dati personali ‘ordinari’; inoltre, alcuni Paesi consentono l’uso della tecnologia biometrica, sia nel settore pubblico, che in quello privato, mentre in altri Paesi l’utilizzo di quest’ultima è permessa soltanto nel settore pubblico. Il differente approccio seguito dai legislatori nazionali in tema di trattamento dei dati biometrici richiede che l’Unione europea intervenga al fine di unificare la normativa esistente in materia, in modo da evitare che le aziende che utilizzano le tecnologie biometriche siano sottoposte a differenti regimi giuridici, a seconda del Paese in cui si trovano ad operare.

Biometric identification systems, used to recognize people, are spreading more and more. The processing of biometric data entails various problems of a legal nature, primarily involving the question of privacy protection. The objective of this paper is to analyze the phenomenon of biometrics, both at the national and the European Union level, by studying the main legislation issued concerning the protection of personal data such as, for example, the EU general data protection regulation 2016/679 (GDPR). The research will concern not only the Italian legal system, but also legal systems that are part of the European Union and will highlight significant legal divergences in the use of biometric data, as some States consider biometric data as sensitive data, while others States consider them as ‘ordinary’ personal data; in addition, some countries allow the use of biometric technology, both in the public and in the private sector, while in other countries the use of the latter is allowed only in the public sector. The different approach taken by national legislators on the processing of biometric data requires that the European Union intervene in order to unify the existing legislation in this area, so as to prevent companies using biometric technologies from being subjected to different legal regimes, depending on the country in which they operate.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Privacy Policy