NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Viaggio a globalia. Riflessioni sul diritto comparato in epoca di globalizzazioni
SKU: 9917179020
Scarciglia Roberto
20,99 €

Nr. Pagine:
21
Formato:
PDF
L’idea di questo saggio è legata alla metafora del viaggio, che rappresenta un tema caro ai comparatisti. Questo “viaggio” alla ricerca del “diritto globale” riprende alcuni interrogativi che i giuristi si pongono già da alcuni anni relativi al significato, all’esistenza di un diritto globale, alla sua struttura. Anche se i fenomeni globali hanno trasformato la tradizionale concezione di spazio e tempo e la velocità di quanto accade a livello transnazionale produca una compressione del tempo e dello spazio, non ci troviamo in presenza di un accadere globale ordinato. Si tratta, piuttosto, di un accadere locale e complesso, che non ammette di essere descritto nei termini di un unico ordine globale. I mutamenti che producono effetti globali non sono dunque incasellati lungo un’unica successione ordinata: la struttura temporale del mondo è più complessa che una semplice successione lineare di istanti. Quali sono le conseguenze per il diritto? Per formulare alcune risposte sull’incidenza dei fenomeni globali sul diritto, è stato di ausilio il racconto distopico Globalia, di Jean-Christophe Rufin.

The main idea of this essay is in a relationship with the concept of travel as a metaphor. It represents a good topic for comparativists. This trip in search of “global law” raises some questions about its meaning, existence, and structure. Although global phenomena transformed the traditional concept of space and time, and the speed of what happens at the transnational level produces compression of time and space, we are not in the presence of an orderly global happening. It is a local and complex process, which does not allow us to describe it regarding a unique global order. Changes that produce global effects are therefore not along a single orderly succession: the temporal structure of the world is more complex than a mere linear succession of instants. What are the consequences for law? The dystopian novel Globalia, written by Jean-Christophe Rufin, has been helpful in formulating some answers on the impact of global phenomena on law.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved