NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
La globalizzazione abusata. Quando un concetto impreciso s’impone nel discorso giuridico e nello strumentario del comparatista
SKU: 9917179008
Di Micco Domenico
23,99 €

Nr. Pagine:
24
Formato:
PDF
A giudicare dalla frequenza con cui il termine globalizzazione ricorre nella letteratura giuridica, possiamo certamente convenire sul successo della formula cui il vocabolo allude. Eppure, nonostante l’uso del vocabolo sia oggi quanto mai comune e dilagante, l’idea che vi dovrebbe corrispondere resta ancora sfocata, incerta e, a tratti, persino contraddittoria. Non abbiamo infatti una definizione condivisa di ciò che dovrebbe essere il fenomeno in questione, così come non è individuato il perimetro netto dell’ontologia che dovrebbe corrisponderle. Proprio in questa evidente contrapposizione – tra successo e opacità della formula – si creano allora le premesse di quello che è un vero e proprio abuso del linguaggio, ovvero un utilizzo troppo spesso disinvolto e acritico del termine globalizzazione, che pone un concetto sfuggente e impreciso come criterio analitico alla luce del quale dovremmo leggere il fenomeno giuridico contemporaneo.

Globalization has become a key term in the legal literature all over the world. Its widespread use attests the success of the formula behind the name. Nevertheless, despite its pervasive use, the idea for which this term stands for is still blurred, uncertain, and sometimes even contradictory; there is no shared definition of what globalisation is, and the ontology of the phenomenon is still confused. In this evident contrast – between the success and opacity of the formula – lie the roots of a real linguistic abuse: an uncritical and jaunty use of the term globalization that pretends to turn an elusive and inaccurate concept into an analytical criterion, in the light of which we should read contemporary law.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved