Diritti indigeni e tassonomie del sistema in America Latina
SKU: 9913179008
Lanni Sabrina
39,99 €

Nr. Pagine
40
Formato
PDF

Il ‘riconoscimento’ dei diritti dei popoli indigeni incide sulle scelte dei Governi latinoamericani, favorisce una rielaborazione del rapporto ‘uomo-natura’, sostiene un riesame dell’‘individualismo della cultura contemporanea’, mira ad un ripensamento della gestione dei ‘beni comuni’ e promuove lo sviluppo di un senso di ‘giustizia intergenerazionale’: si tratta di alcune delle pietre miliari che secondo l’A. ineriscono al riconoscimento dei diritti dei popoli indigeni nelle costituzioni latinoamericane, e che nel saggio vengono supportate dall’individuazione di alcuni principi e regole operazionali comuni a diverse tradizioni ctonie dell’America Latina (Sumak Kawsay, Suma Quamaña, Lekil Kuxlejal, Ñande Reko). Esse sottolineano congiuntamente al latinoamericanista l’esigenza di un’antropologia politica del diritto, nonché l’emersione di nuovi elementi per lo studio dell’identità sistemologica di quell’area.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Privacy Policy