NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
The Supreme Court of Canada
SKU: 9911179011
Harding Sarah
23,99 €

Nr. Pagine:
23
Formato:
PDF

La grande ondata costituente avvenuta alla fine del ventesimo secolo ha portato con sé nuove corti costituzionali dotate di ampi poteri di judicial review. Anche in paesi considerati costituzionalmente stabili, le corti costituzionali e supreme hanno assunto nuovi poteri collocandosi decisamente al vertice tra gli organi intesi ad interpretare la Costituzione. Questo quasi universale scambio di poteri dal legislativo alle corti ha spinto molti autori ad osservare e anche criticare la crescente «giurisdizionalizzazione della politica». Il Canada non fa eccezione. Sebbene la Corte suprema canadese abbia un passato di più di cento anni, l’adozione, nel 1982, di alcuni documenti costituzionali, tra i quali la Carta dei Diritti e delle Libertà, ha ampliato i poteri di judicial review della Corte estendendoli ai diritti fondamentali. Questi nuovi poteri, insieme alla tradizionale ampia giurisdizione, hanno fatto della Corte suprema del Canada una delle più potenti del mondo. Tuttavia alcuni caratteri della Corte canadese suggeriscono che questa sia più misurata di quanto si potrebbe pensare e ciò conduce ad un considerevole atteggiamento di moderazione piuttosto che ad un aumento di potere. Il presente saggio analizza il tema della moderazione.

Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved