0100531000.jpg0100531000.jpg
De Sanctis e il realismo
SKU: 0100531000
Bruno Francesco
8,26 €

Isbn
8849501064
Collana:

"Letteratura Italiana"
Vai alla collana >>>

Nr. Volume
21
Formato
13x21
Nr. Pagine
104
Mese Pubblicazione
Giugno
Anno Pubblicazione
2000
Francesco Bruno patrocina il ritorno a De Sanctis, che ha sempre considerato uno dei suoi Maestri ideali, cardine imprescindibile della critica estetica moderna. In De Sanctis e il realismo, libro inedito, l'Autore enuclea, fra gli altri, alcuni punti, che per la loro centralità sono le coordinate fondamentali attraverso le quali si snoda, con una notevole forza di scrittura, la sua trattazione critica: a) il realismo è il principio di tutta la metodologia desanctisiana, è da intendersi quale categoria teorica dello spirito; b) il realismo, come ottica di valutazione dell'arte, discende dai corollari dell'idealismo, riconoscendo importanza al «vivente» e alla metafisica, autonomia all'attività creatrice della fantasia, dispregiando il "meccanismo filologico>, se è arido e pedantesco. Il volume riporta in appendice uno scritto desanctisiano pressochè introvabile, raro e, per questo, molto prezioso: "Il principio del realismo"; ma Bruno evidenzia che anche negli studi su Zola il saggista irpino aveva ripetutamente pigiato sul tasto del concetto di realismo e che gli ultimi approfondimenti zoliani apparvero nel 1877 e nel 1879 nel quotidiano "Roma", del quale De Sanctis fu assiduo collaboratore letterario. Dall'analisi estetica di Francesco Bruno emerge una nuova immagine del grande critico e maitre à penser di Morra Irpino: non un uomo solitario e sdegnoso, come qualcuno lo ha descritto, ma un docente ricco di humanitas e di pietas che si prodigava molto nell'insegnamento e nell'attività politica e che era attento alla produzione letteraria straniera.

L'AUTORE

Francesco Bruno (Ascea [Salerno] 1899-Napoli 1982), giornalista, critico letterario, ha lavorato per numerosi quotidiani e riviste, alcune dallo stesso fondate e dirette. Ha scritto oltre ai testi di narrativa (Frate Gesù, racconti, 1924; Paese di eriche e ginestre, romanzo postumo, 1999) e di poesia (La terra e il Paradiso, 1976) parecchi libri di critica letteraria e filosofica. È autore dei volumi: Il problema estetico contemporaneo (1928); Narratori tradizionali (1932); Problemi e figure della nuova poesia (1933); Grazia Deledda (1935); Novecento Europeo (1937); La Poesia d'oggi, 1945-1965 (1966); Arte e Critica (1967); Letteratura meridionale (1968); La Scapigliatura Napoletana e Meridionale (1971); Gli scrittori nel Mezzogiorno (1981), e, postumi: Umanesimo e contro-Umanesimo (1984); Storia e genesi delle Avanguardie letterarie. Il Futurismo (1996); Luigi Pirandello, l'Arte e il Decadentismo (1998); Il Decadentismo in Italia e in Europa (1998); Profeti disarmati (1999). Ha lasciato diverse opere inedite di saggistica, narrativa e poesia.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved
NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Privacy Policy