NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
«Un po' per celia, un po' per non morire...»
SKU: 2016117160
Ricci Franco Carlo
24,00 €

Formato
17x24
Nr. Pagine
XII+136+32 f.t.
Mese Pubblicazione
Maggio
Anno Pubblicazione
2017
Il volume Un po’ per celia, un po’ per non morire ripropone nel titolo, anche se con significato diverso, il celebre endecasillabo della più famosa aria di Madama Butterfly di Puccini, Un bel dì, vedremo, che Cio-Cio-San canta nel II atto. Raccoglie spunti poetici che l’Autore ha annotato, senza regolarità, nel corso della vita; da quando, agli inizi degli studi universitari, visse un’ansiosa alba prima di un esame, alle emozioni, ai pensieri, ai timori che animano la sua vita di oggi. I versi sono disposti in rigoroso ordine temporale, per rispettare il fluire e il mutare dei sentimenti e delle riflessioni nei vari momenti dell’esistenza dell’Autore. Il volume, a corredo e, in qualche modo, ad integrazione dei versi, accoglie opere visive e musicali create, per l’occasione, dagli artisti o, se già composte, da loro ritenute in sintonia con essi.

L'AUTORE
Nato a Vittorito, paesino dell’Abruzzo aquilano, nella Valle Peligna, Franco Carlo Ricci vive a Roma dall’età di un anno. Si è laureato in Lettere moderne, con Lode, alla «Sapienza»; ha studiato pianoforte e composizione. Già Ordinario di Storia della musica, ha insegnato nelle Università di Bari e della Tuscia. Ha pubblicato numerosi saggi e volumi su Bellini, F.M. Veracini, Debussy, Prokof’ev, Stravinskij e altri musicisti. Tra le monografie più significative: Vittorio Rieti (Edizioni Scientifiche Italiane) e Francesco Siciliani (E.S.I., ERI.Rai e Teatro alla Scala). Uniche, dedicate alla vita e all’opera di due importanti musicisti del Novecento, hanno ottenuto il Premio della cultura della Presidenza del Consiglio dei Ministri. «Premio Diego Fabbri» dell’Ente dello Spettacolo. Collaboratore, per oltre vent’anni, della RAI-Radiotelevisione Italiana per programmi musicali. Fondatore e direttore, da sempre, de «La Musica e la Danza», Collana di studi per la E.S.I; del Centro Musicale Internazionale; della Stagione concertistica pubblica dell’Università della Tuscia. Curatore e regista di letture drammatizzate delle opere: Norma di Bellini, Don Giovanni di Mozart, Otello di Verdi, Il Barbiere di Siviglia di Rossini.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved