NOTA! Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili .
Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Approvo', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. 
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa.
Premesse al contratto e clausole di stile
SKU: 7417079170
Bonamini Tommaso
32,00 €

Isbn
9788849533804
Collana:
"Collana della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Parma"
Vai alla collana >>>
Nr. Volume
8
Formato
17x24
Nr. Pagine
280
Mese Pubblicazione
Ottobre
Anno Pubblicazione
2017
Nel contenuto contrattuale, inteso in senso formale, possono isolarsi due elementi, che ricorrono, nella prassi redazionale, con indubitabile frequenza: il preambolo e le clausole così dette «di stile». Il primo, sovente inserito per dare conto degli interessi che hanno sospinto i paciscenti alla conclusione dell’atto; le seconde, utilizzate, ora dalle parti, ora dal terzo chiamato alla redazione dell’atto, al fine di predisporre compiutamente il regolamento del negozio prescelto. Movendo da siffatto rilievo, il volume affronta, anche in prospettiva storica, il problema della rilevanza giuridica delle clausole di stile, misurandone gli effetti a fronte del possibile contenuto che l’autonomia dei privati possa aver racchiuso nelle premesse al contratto. Per questa via, in particolare, il volume si sofferma sulla prospettiva legata all’interpretazione del negozio giuridico; prospettiva che, da un lato, consente di disvelare la neutralità ermeneutica della clausola di stile, facendo venire meno la diffusa affermazione che rannoda, alla proposizione negoziale formulata stilisticamente, un giudizio, quasi automatico, d’inefficacia; e, da altro lato, agevola il proposito di dimostrare come la funzione delle premesse al contratto, lungi dal risolversi nel mero ossequio alla prassi, appunto, stilistica, possa consentire l’emersione di interessi concreti dei paciscenti, e della loro comune intenzione, affinché sia correttamente valutato il perimetro di rilevanza, e di efficacia, del negozio giuridico, e delle proposizioni che sono a comporlo.

L'AUTORE
Tommaso Bonamini, Avvocato presso il Foro di Massa Carrara, ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca, in Diritto privato del mercato, presso l’Università degli Studî di Roma, La Sapienza. È docente a contratto di Diritto privato presso la Scuola di specializzazione di Professioni legali dell’Università di Parma, Dipartimento di Giurisprudenza, Studî politici e internazionali.
Edizioni Scientifiche Italiane E.S.I. SpA - Via Chiatamone 7 - 80121 - Napoli P.IVA: 00289510638 Copyright © All right reserved